napoli

   DIRITTO MILITARE - DIRITTO PENALE

                  Avv. Petrina

 

 

 

Alfaiuris
 Alfaiuris
Alfaiuris

 

 

 

​Via Carlo Poerio, 86

80132- NAPOLI      

Alfaiuris

ALFAIURIS

 Via Roma n. 28- 20090 Assago-Milanofiori (MI)

 

       Corso Italia 58

    95129-Catania  (CT)

Telefono:  388 166 1470


gplus
La presente sezione contiene pubblicazioni suddivise per  argomenti.
Cliccando sulle voci in rosso a dx si potrà selezionare l'argomento da consultare
(ad es. penale, amministrativo, disciplinare)
Christian Petrina

Avv. Christian Petrina

Titolare 
Tel: 388 166 1470

dirittomilitare@studiolegalepetrina.com

Transito nelle aree funzionali civili del Ministero della Difesa

2018-07-09 19:12

Avv. Christian Petrina

Diritto penale militare,

Transito nelle aree funzionali civili del Ministero della Difesa

Aggiornamenti sul transito alle aree funzionali

img24891614270890285-1614278167.jpg

Per accedere nel ruolo civile vengono previsti appositi concorsi, oppure il passaggio può avvenire per motivi legati alla salute dell’istante. Bisogna precisare che non tutti i tipi di malattia o lesioni consentono tale transito. 
A seguito di apposita visita medica presso le commissioni competenti, queste possono dichiarare l’istante: 
-Idoneo al servizio, quindi si rientra al lavoro; 
-parzialmente non idoneo, in tal caso si rientra al lavoro con mansioni adatte alla propria condizione; 
- riforma totale con idoneità al transito nel ruolo civile; 
-riforma totale non idoneo al transito al ruolo civile, in questo caso si viene congedati .
Le norme interessate sono: l’art. 14 della legge 28 luglio 1999, n. 266, il relativo Decreto Interministeriale 18 
aprile 2002, attuativo di tale norma e l’art. 930 del D.Lgs. 15 marzo 2010 n. 66 (codice dell’ordinamento militare).
Secondo tale normativa il personale delle Forze armate e dell’Arma dei Carabinieri giudicato non idoneo al servizio militare incondizionato per lesioni dipendenti o meno da causa di servizio transita, a domanda, nelle qualifiche funzionali del personale civile del Ministero della Difesa, secondo modalità e procedure definite con decreto del Ministro della Difesa, di concerto con i Ministri dell’economia e delle finanze e della pubblica amministrazione e innovazione e secondo la tabella di comparazione allegata al predetto D.I. 
Può accedervi qualunque appartenente al personale militare giudicato inidoneo, per lesioni dipendenti o meno da causa di servizio, al servizio militare incondizionato, ma idoneo al transito nei ruoli civili che, al 
momento del giudizio di inidoneità, si trovi nella posizione di servizio permanente effettivo.
L’istanza di transito deve essere inoltrata, a pena di decadenza, entro 30 gg. dalla data di notifica del giudizio definitivo di inidoneità al servizio militare per lesioni, per il tramite gerarchico, al Comando del corpo di appartenenza il quale provvederà a trasmetterla alla competente 1^Div.-1^Sez. della Direzione generale per il personale civile, nonché alla Direzione generale per il personale militare, corredata dell’apposita documentazione così come indicato nella circolare n. 43267/B1 del 21 giugno 2011.
Quindi, l’istanza va corredata da apposita documentazione.
Chi transita, fatte salve le esigenze funzionali dell’Amministrazione, o deroghe previste in casi particolari,rimane in forza, in qualità di dipendente civile, nella regione in cui era in servizio al momento in cui è stato giudicato inidoneo al servizio militare incondizionato. In attesa delle determinazioni dell’amministrazione in ordine alla domanda il personale e’ considerato in aspettativa, con il trattamento economico goduto all’atto 
del giudizio di non idoneita’.
Solo contestualmente alla firma del contratto ed alla presentazione in servizio,
l’interessato, divenuto a tutti gli effetti dipendente civile, sarà amministrato dalla Direzione generale del personale civile.
Pur apparendo semplice, tale transito nasconde pur sempre qualche insidia procedurale.

    Falso in fogli di licenza, di via e simili.

    Come creare un sito web con Flazio